Bologna 40125, Italy
+39 347 517 719
info@htware.it

5 indizi per capire se Google considera il tuo sito autorevole

Indizi per comprendere l'autorevolezza
Indizi per comprendere l'autorevolezza

Indizi per comprendere l’autorevolezza

L’autorevolezza di un sito web, agli occhi di Google, è un fattore ambiguo.

Vocabolario alla mano, non è difficile valutarne il significato: la voce Treccani rimanda al termine autorevole (i.e. “L’essere autorevole, qualità di persona o cosa autorevole”), a sua volta spiegato in questo modo: “Di cosa, che rivela o ha in sé autorità, che proviene da persona tenuta in gran conto”.

L’ambiguità del termine “autorevole” come fattore dell’algoritmo di Google è dovuta al tema (c.d. topic), rispetto al quale si gode o meno di una certa autorità in un determinato campo. Per spiegarne l’ambiguità, Joe Hall (Internet Marketing Ninjas) propone questo esempio paradossale: se la NBC vuole fare un talk show sulla politica in Medio Oriente è molto probabile che scelgano l’ex generale Colin Powell, piuttosto che un esperto SEO. Ma anche se volesse proporre una puntata interamente dedicata alla SEO, chiamerebbe sempre Colin Powell, piuttosto che un rinomato consulente SEO…

Così funziona l’autorevolezza sui media, secondo Hall. “Non importa quale sia il tema, se tu hai maggiore autorità rispetto ad altri, puoi essere un jolly in qualsiasi campo”.

Non è detto che anche Google non faccia distinzioni sul tema rispetto al quale un dominio possa essere considerato più o meno autorevole rispetto ad altri, ma – come su tanti lati oscuri del suo algoritmo – nessuno ha ancora data una spiegazione chiara (nemmeno il capo della Search Spam, Matt Cutts) su come Google applichi i concetti di autorevolezza e fiducia nei suoi risultati.

Ci sono però alcuni indizi, secondo Hall, di cui puoi tenere conto se devi giudicare quanto un dominio possa essere autorevole:

1) Sitelink

I sitelink sono i link che si possono trovare sotto ad un risultato delle SERP e contengono un elenco di collegamenti per quello stesso dominio, che Google ritiene utile mostrarti. Normalmente compaiono se fai una ricerca usando lo stesso nome del dominio o di un particolare marchio.
Google non assegna a tutti i domini questi sitelinks: solo i siti autorevoli e che godono di fiducia, secondo Hall, li hanno.

2) Rich Snippets

Le rich snippet, ovvero i risultati arricchiti di immagini, descrizioni e frammenti extra, non compaiono magicamente, solo per il fatto di aver aggiunto tag semantici alla struttura HTML delle tue pagine…
Il fattore chiave da cui può dipendere la comparsa del frammento magico, scrive Hall, è “un certo livello di autorevolezza”: Google non ti fornisce una corsia preferenziale per aumentare il CTR (frequenza dei click) solo perché sei figo…

3) Authorship

Lo stesso si può dire anche per l’authorship, che non dipende – ovviamente – solo dalla verifica di una corretta implementazione del rel=author… Se la tua foto compare nei risultati può significare che Google ti ha concesso un certo livello di autorevolezza: secondo Hall, non si tratta di un segnale di massima fiducia, ma solo di uno dei segnali per incominciare a costruirsi una certa autorità.

4) Knowledge Graph

A volte Google prende i contenuti da altri siti (leggi Wikipedia) e li mostra a destra nei suoi risultati: per i comuni mortali potrebbe essere un caso di “scrapping“, mentre per Google è il “Grafico della conoscenza”.
Qualunque cosa tu possa pensare in proposito, è chiaro che se Google decide di prelevare buona parte dei tuoi contenuti, questo si tratta di un segnale di un certo livello di autorevolezza: non è un mistero, sostiene infatti Hall, l’ottimo posizionamento di Wikipedia su un elevatissimo numero di query.

5) Posizionamento su termini competitivi

Infine un ultimo (e forse più importante) indizio rispetto all’autorevolezza di un dominio è dato dalla sua capacità di posizionarsi per termini singoli e altamente competitivi.
Chiunque, afferma Hall, è in grado di ottenere un posizionamento per query lunghe e non competitive: ma se riesci a posizionarti per termini di medio livello significa che hai già ottenuto una certa quantità di autorevolezza, mentre se il tuo dominio si posiziona per termini molto competitivi, significa che possiede una autorevolezza assoluta.