Bing e Twitter
Bing e Twitter

Non sono galassie differenti.

Motori di ricerca e social media sono pianeti che orbitano intorno allo stesso obiettivo: aumentare visite, contatti e conversioni sul tuo blog o sul sito web della tua azienda.

In questi mesi le loro traiettorie si sono incrociate più volte e il primo motore a integrare nei suoi risultati il flusso di post di Twitter e poi di Facebook è stato il russo Yandex.

Adesso ci prova Bing, portando i caratteri hashtag e “@” direttamente nella casella di ricerca.

Digitando i caratteri di Twitter per individuare i topic oppure le persone, gli utenti di Bing ritroveranno nei risultati tutti i post correlati inviati attraverso la piattaforma che cinguetta.

Secondo Amy Gesenhues (Search Engine Land), il “gioco” di Twitter su Bing è cominciato questa settimana, ma è il risultato di una partnership che è iniziata nel 2009: è da allora che Bing mostra nei suoi risultati anche i tweet correlati.

Digitando l’hashtag nell’avvolgente homepage di Bing troverai l’elenco di tutti gli argomenti di maggiore tendenza su Twitter (e non solo) e, se il tuffo nella cultura pop non ti ha rovinato troppo lo stomaco, devi sicuramente sapere che Bing ha aggiunto il canale Twitter anche ai risultati correlati alla ricerca di una celebrità (scegli tu il campo).

Pop a parte, per Bing si tratta di un passo in avanti rispetto all’eterno avversario “impossibile” (ovvero Google): il motore di ricerca Microsoft continua ogni anno a mangiare fette di mercato, come il conte Ugolino, ai propri “partner” (vedi Yahoo), ma non ha mai preso spazio sul mercato di Google.

Anche Google ha abbracciato i social media, ma piuttosto che integrare un mondo esistente (Facebook e Twitter), ne ha creato uno nuovo (G+) e lo ha inserito nel suo eco-sistema, in modo leggermente autoreferenziale.

La mossa di Bing potrebbe portare il mercato Microsoft fuori dalle secche di un 17/18% di share?

Cosa ne pensi di Bing?

Comments are closed.