Torna alla prima parte

Una campagna di link building potrebbe essere paragonata ad una tradizionale campagna di marketing: ecco il secondo e penultimo capitolo sulle affinità elettive tra link building e marketing descritto da Andrew Dennis (Search Engine Land).

3) Utilizza l’analisi della concorrenza per la tua strategia di link building

Un’iniziativa di marketing di successo include sempre un’analisi della concorrenza: a questo non si sottrae nemmeno l’acquisizione di link.

Un’analisi della concorrenza, condotta in modo efficace, può rendere sostenibile nel lungo periodo la tua campagna sui link e questo non siginifica, ricorda Dennis, che devi semplicemente copiare i link dei tuoi concorrenti.

Un’analisi, condotta come si deve, è in grado di scoprire:

a) il tipo di pagina che ha le migliori prestazioni sulla ricerca,
b) le strategie e le tattiche dei tuoi concorrenti,
c) il livello di competizione tra diverse parole e frasi chiave,
d) il numero medio di link da domini unici tra i concorrenti,
e) i concorrenti che si piazzano meglio sulla ricerca,
f) i concorrenti sconosciuti o nascosti,
g) le opportunità sui contenuti (dove mancano)
h) i partner che lavorano con i tuoi concorrenti.

Anche quando pianifichi una campagna di pubblicità tradizionale a mezzo stampa devi acquisire informazioni sulla competizione nel tuo settore (quanto spendono mediamente i concorrenti, dove piazzano i loro annunci, il loro messaggio, etc.): lo stesso vale per i link, perché l’analisi della concorrenza permette di assumere decisioni e di definire una strategia.

Nel mondo SEO e dell’acquisizione di link è necessario capire cosa funziona e cosa non funziona (per i concorrenti), prima di compiere passi importanti.

L’attività di ricerca gioca un ruolo fondamentale nella qualità della tua link building (come nel marketing).

Per acquisire link è necessaria una promozione strategica

L’acquisizione manuale di link è parte di una promozione strategica e diretta su un bersaglio preciso: devi far conoscere il contenuto della tua pagina web a chi amministra i contenuti di un sito rilevante nella tua nicchia, con lo scopo di assicurarti un link.

In poche parole si tratta di una “promozione diretta ad un pubblico profilato e rilevante”… Non è solo marketing: come afferma Dennis, è marketing specializzato.

Su questo terreno l’acquisizione di link (link building) condivide obiettivi dello stesso livello, filosofia e sfide sempre aperte come le PR e la pubblicità.

Inoltre acquisire link in modo strategico è fondamentale per assicurarsi link a lungo termine, possibilmente senza scadenza: come fare quindi per trovare i “prospect” più rilevanti nella nostra nicchia?

L’approccio classico è quello di utilizzare operatori avanzati di ricerca (es. intitle, inurls) per ottenere risultati non irrilevanti (dal punto di vista SEO) e capire quali sono le piattaforme frequentate dal pubblico di riferimento.

La rilevanza assoluta, ovviamente, non è così facilmente identificabile con strumenti automatici e richiede un minimo di pensiero critico.

Ma la rilevanza, sostiene Dennis, non è l’unico fattore da considerare quando si valutano potenziali opportunità di link.

Un approccio strategico richiede che il “prospect” link sia – prima di tutto – in linea con gli obiettivi della tua campagna, ovvero ottenere il massimo impatto sul pubblico target.

Fine della seconda parte

Comments are closed.