Bologna 40125, Italy
+39 347 517 719
info@htware.it

Le liriche dei rapper si trasformano in programmi di affiliazione per ottenere backlinks

Matt Cutts risponde alla denuncia
Matt Cutts risponde alla denuncia sui programmi di affiliazione di RapGenius

Matt Cutts risponde alla denuncia sui programmi di affiliazione di RapGenius

Deve essere stata una vigilia di Natale movimentata per i titolari del portale Rap Genius.
Dopo, la denuncia di John Marbach, che ha rivelato come il sito di liriche e testi rap utilizzasse i propri programmi di affiliazione per ottenere backlinks con testi ricchi di keywords, Matt Cutts, insieme alla sua squadra anti-spam, è intervenuto rapidamente, rimuovendo tutti i suoi link dalle pagine dei risultati del motore di ricerca.

Nelle immagini che seguono potete vedere la promozione, neanche tanto velata di Rap Genius, effettuata attraverso un post nella loro pagina facebook (già rimosso) e la risposta che John Marbach ha ottenuto dopo essersi mostrato falsamente interessato al programma di affiliazione. Come si può vedere nella risposta, la proposta è quella di mettere nell’HTML della pagina un lungo elenco di link con testo ancorato ben definito…

Il post su facebook di RapGenius

Il post su facebook di RapGenius

La risposta di RapGenius

La risposta di RapGenius

Sono poche informazioni rimaste on line per sapere qualcosa di più a proposito di RapGenius. Una voce di wikipedia (orfana, senza fonti e in abbozzo), dice che: “lo scopo del sito non è tanto tradurre il rap in un linguaggio altolocato, ma farlo apprezzare come poesia. Il sito si basa su contenuti generati dagli stessi utenti, usando un format molto simile a quello usato da Wikipedia; più un utente spiega un verso esaustivamente e simpaticamente, più il suo Rap IQ aumenta“.
Alla luce di quello che è emerso poi, si capisce quali fossero i contenuti “preferiti” dagli utenti…

L’ascia di Google è comunque caduta inesorabile.
Attraverso i dati pubblicati da SearchMetrics, si vede con quale portata abbia colpito la penalizzazione manuale inflitta da Google:

I dati di SearchMetrics su RapGenius

I dati di SearchMetrics su RapGenius

La caduta nel grafico, come si può notare, coincide proprio con la data della denuncia.

Questo nuovo caso di azione manuale pone due considerazioni.
La prima, forse quella più azzeccata, è quella posta da Barry Schwartz dalle colonne di Search Engine Land: gli algoritmi di Google per la ricerca di backlinks maligni, uno su tutti il famigerato Pinguino, non hanno avuto nessun impatto sul sistema di affiliazione previsto da Rap Genius. Dopo tutto il terrore sparso per anni a proposito di Penguin e dei suoi aggiornamenti, bisogna dire che l’animale si è rivelato alla fine più innoquo di quanto potesse sembrare.

La seconda invece riguarda le modalità dell’azione: a cominciare dal caso segnalato da gawker.com, le azioni manuali di Google possono essere attivate sulla base di una semplice denuncia e senza contraddittorio. Una modalità forse poco garantista, per gli standard democratici, ma indice di quanto Google protegga i propri standard di qualità!
E tu cosa ne pensi?