SEO Infographic - Le tattiche SEO morte e sepolte
SEO Infographic – Le tattiche SEO morte e sepolte

Le tattiche di Zombie SEO, non sono solo tattiche di black hat (dirette a influenzare in modo scorretto il posizionamento di un sito web nei risultati delle ricerche), ma sono soprattutto cimeli vintage, morti e sepolti prima dell’era del Panda, e da cui stare alla larga.

Nell’ infografica che ti propongo oggi (Zombie SEO: le tecniche che uccideranno i tuoi posizionamenti), l’agenzia RankPop propone una chiave horror per mettere in fila tutte quelle tecniche che un buon professionista SEO dovrebbe evitare e abbandonare, appunto, ai morti viventi.

Alcune delle tecniche citate, sono state fortunatamente debellate ed è raro trovare ancora quartieri appestati dagli zombie del keyword stuffing (tecnica che consiste nel riempire una pagina di keywords, anche nascoste agli utenti).

Non tutto però si presenta come un monumento alla memoria: le link farms sono una presenza ancora “viva” nel panorama SEO (solo ieri l’altro Google ha confermato di aver penalizzato reti italiane per la vendita di link a pagamento) insieme al social networking spam, altra piaga estremamente attuale e dove gli zombie moderni spendono circa 13 ore al giorno!

Per inviare la tua segnalazione puoi scrivere un commento a questo post, indicando solo il link diretto all’immagine oppure puoi scriverci per email a seo-ranking@htware.it.
Le infografiche devono trattare, ovviamente, temi pertinenti con questo blog. Ricordati anche di segnalare la fonte e, nei limiti del possibile, assicurati che sia riproducibile.

Zombie SEO: le tecniche SEO che uccideranno i tuoi posizionamenti
Zombie SEO: le tecniche SEO che uccideranno i tuoi posizionamenti

Comments are closed.