SEO e Ricerca Mobile

Nell’arco di un solo anno e mezzo, Google ha fornito due indizi pesanti per far capire al mondo la direzione che stava per prendere il suo algoritmo di indicizzazione e di posizionamento.

Il 21 aprile 2015 (al secolo #mobilegeddon) ha gettato la prima linea di demarcazione con l’aggiornamento “mobile-friendly”.

Il 4 novembre 2016, solo pochi giorni fa, ha compiuto il passo successivo, rivoluzionando il sistema di raccolta di informazioni (tag semantici e non) dai documenti presenti sul web, con l’aggiornamento “mobile-first indexing“.

Non occorre a questo punto una capacità deduttiva sopraffina per concludere che l’aggiornamento del tuo sito in chiave mobile è indispensabile e, sopratutto, urgente.

L’infografica disegnata da Anne Brady e pubblicata da WPromote, è un ottimo diagramma di flusso, con un percorso semplice da seguire per capire se il tuo sito sia pronto o meno per la ricerca mobile.

Come si può notare la strada più breve (e consigliabile) si snoda sulla sinistra del diagramma ed è precisa, veloce e diretta per raggiungere il risultato finale. Ogni deviazione comporta l’aggiunta di passaggi, se non ostacoli insormontabili (es. l’impossibilità per il crawler di “vedere” risorse grafiche come CSS, immagini e blocchi di codice Javascript).

La strada più breve per la ricerca mobile passa attraverso una progettazione responsive, trasparente e in scala 1:1 per il dispositivo.

Per inviare la tua segnalazione puoi scrivere un commento a questo post, indicando solo il link diretto all’immagine oppure puoi scriverci per email a seo-ranking@htware.it.

Le infografiche devono trattare, ovviamente, temi pertinenti con questo blog. Ricordati anche di segnalare la fonte e, nei limiti del possibile, assicurati che sia riproducibile.

Mobile Seo Infographic
Mobile Seo Infographic

Comments are closed.