Test finale per Google Penguin 3.0
Test finale per Google Penguin 3.0

Il periodo di gestazione di mamma Pinguino è all’incirca di dodici mesi… E ormai ci siamo!

L’uso del condizionale è d’obbligo, ma anche Gary Illyes (Search Quality Engineer di Google) è ottimista e la scorsa settimana ha affermato che questa, in corso, sarà la settimana decisiva per la nascita di Google Penguin 3.0.

Secondo Barry Schwartz (Search Engine Land) Google ha già fatto alcuni test dal vivo sulle pagine dei risultati, senza però rilasciare ancora una versione definitiva.
La tesi di Schwartz è che lo sviluppo della nuova generazione di Pinguini abbia incontrato diversi problemi, sopratutto nella sua fase iniziale di test: per tutta l’estate, infatti si sono rincorse voci e supposizioni su un possibile ingresso in sordina del nuovo algoritmo (smentite diverse volte da Mueller in persona, con la promessa di un lancio a breve termine).

Si tratta senza dubbio del periodo di gestazione più lungo in assoluto per il rilascio dell’aggiornamento di un algoritmo di Google: ma intorno ai motivi del ritardo si possono solo azzardare ipotesi.

Prima di tutto non si tratta di un’operazione di “ritocco”: Schwartz sostiene che si tratta di una ri-scrittura sostanziale di tutto l’algoritmo.

Gary Illyes ha dichiarato che il lungo tempo è dovuto al fatto che Google ha cercato di sviluppare un aggiornamento per “deliziare sia gli utenti che i webmaster”. Come dire: non è facile trovare un accordo tra due parti in causa…

Certo che la crescita dei rumors e la dichiarazione pubblica di Illyes potrebbero essere un buon indizio che tutto sia pronto per la fase finale di test e che, se tutto andrà bene, il PubCon di Las Vegas sarà la sede ideale per l’annuncio ufficiale del rilascio.

Ma nell’agenda dell’Expo di Las Vegas non è previsto nessun intervento di Gary Illyes (di Matt Cutts nemmeno l’ombra): in compenso Duane Forrester (Senior Product Manager di Bing) avrà un keynote tutto per sé…

Postilla: se hai cominciato a fare pulizia tra i tuoi link solo da poche settimane, Illyes ti ricorda che sei comunque in ritardo per il prossimo aggiornamento del Pinguino…

Ergo: “il nuovo pinguino è già tra di noi, ma prima di annunciarlo aspettiamo che funzioni bene (e che non ci siano falsi positivi per le major)”.

Comments are closed.