Bologna 40125, Italy
+39 347 517 719
info@htware.it

Chi è stato colpito dal Panda 4.0? Ecco la classifica di chi ha perso e di chi ha vinto!

Google Panda 4.1
Chi ha perso dopo il doppio aggiornamento di Google

Chi ha perso dopo il doppio aggiornamento di Google?

A meno di 24 ore dal suo lancio e con la stessa rapidità di una proiezione elettorale (ma non con la stessa approssimazione), Searchmetrics ha condotto un’analisi preliminare immediata sugli effetti dell’aggiornamento Panda 4.0 basata sulla visibilità nella ricerca organica per ciascun dominio su tutte le keywords ricercate.

La classifica viene riportata da Matt Southern (Search Engine Journal) ed è limitata ai dati sulla ricerca negli Stati Uniti, ma i dati sono sorprendenti per tutti gli addetti del settore o solo per gli appassionati di SEO.

Nelle previsioni di Google, il lancio del simpatico animale asiatico avrebbe avuto un impatto su circa il 7,5% delle query in lingua inglese: per ogni aggiornamento importante di Google ci sono sempre stati effetti negativi (per chi viene colpito) ed effetti positivi (per chi non è mai uscito dai binari delle linee guida di Google sulla qualità del contenuto e dei link).

Sei curioso di sapere chi ha vinto e chi ha perso, nell’ultimo giro di ruota di Google?

L’analisi effettuata da Searchmetrics mette confronto gli ultimi dati di visibilità raccolti dall’agenzia (valore complessivo di visualizzazioni nella ricerca organica) con i dati registrati a 24 ore dal lancio del Panda 4.0 e del Payday Loan 2.0.

In breve, il salto più in basso è stato effettuato da Ask.com (“stranamente” proprio un motore di ricerca concorrente di Google) e da eBay (altro colosso, non proprio amico di BigG).

Ecco la top 10 dei perdenti, in ordine di perdite assolute e con l’indicazione di una stima del traffico perso:

1) ask.com > – 50%
2) ebay.com > – 33%
3) biography.com > – 33%
4) retailmenot.com > – 33%
5) starpulse.com > – 50%
6) history.com > – 33%
7) isitdownrightnow.com > – 50%
8) aceshowbiz.com > – 75%
9) examiner.com > – 50%
10) yellowpages.com > – 20%

Tra i vincitori, invece, ci sono sostanziali e belle novità: la prima è che tutti hanno guadagnato, in termini di percentuali di traffico, molti più visitatori rispetto a quello perso dai 10 siti riportati qui sopra.

La palma d’ora è stata vinta da Glassdoor, un sito dedicato a informazioni per chi cerca un lavoro. A seguire ci sono ottimi piazzamenti per siti dedicati al settore medico e a notizie sulla salute e la sanità più in generale (eMedicineHealth e MedTerms): sembra quindi che abbiano vinto tutti i siti che offrono informazioni utili, e in grande quantità, per gli utenti dei motori di ricerca.

Ecco la top 10 dei vincitori, insieme alla stima del traffico guadagnato:

1) glassdoor.com > 100%
2) emedicinehealth.com > 500 %
3) medterms.com > 500 %
4) yourdictionary.com > 50%
5) shopstyle.com > 250%
6) zimbio.com > 500 %
7) myrecipes.com > 250%
8) couponcabin.com > 250%
9) buzzfeed.com > 25%
10) consumeraffairs.com > 100%

Qual’è il significato di questi risultati?

Nella lista di chi ha perso ci sono molti siti che pubblicano materiale di altri siti (feed e syndacation) oppure contenuto duplicato: in altre parole sono c.d. aggregatori di notizie che, un tempo, si posizionavano solo grazie al contenuto prelevato da risorse esterne.

Alcuni siti di questo tipo, però si trovano anche nella lista dei vincitori (es. buzzfeed.com): ragione per cui non è si tratta di una tesi confermata in pieno. Secondo Searchmetrics questo è dovuto al fatto che l’aggiornamento del Panda non ha ancora concluso il suo turno, quindi è lecito aspettarsi ulteriori modifiche nei posizionamenti nei prossimi giorni.

E tu sei stato colpito, positivamente o negativamente, dal Panda 4.0? Come hanno reagito i contenuti in italiano alla calata del Panda? Raccontami la tua esperienza…