Bologna 40125, Italy
+39 347 517 719
info@htware.it

Fine della corsa per la directory di Yahoo: chiusura prevista entro il 31 dicembre 2014

Yahoo chiude la directory
Yahoo chiude la directory

Yahoo chiude la directory

C’erano una volta tre grandi motori di ricerca, meglio uno grande e due minori citati sempre per un’insana par condicio: Google, Bing e Yahoo.

Da questa settimana in avanti, possiamo fare a meno dell’ultimo dei tre… Attenzione però, non è la prima volta che Yahoo viene dato per spacciato e, tutto sommato, siamo ancora qui a parlarne.

Ma veniamo ai fatti: il gruppo capitanato da Marissa Mayer ha annunciato di voler spostare l’attenzione su alcuni prodotti centrali e, per questo, ritirare dal mercato alcuni prodotti che non si adattano più al nuovo core business.

Yahoo mette tra i suoi prodotti di punta: la ricerca (con i risultati di Bing?!), le comunicazioni, le riviste digitali e i video.

Per aumentare la “concentrazione” su questi prodotti, Yahoo ha paradossalmente deciso di sbarazzarsi di tre vecchie glorie: nessuno o pochi rimpianti per Yahoo Education (chiude proprio oggi), qualcuno in più per Yahoo Answer (chiuderà entro l’1 novembre) moltissimi invece per Yahoo Directory (chiusura prevista per il 31 dicembre)!

Secondo Jay Rossiter (Cloud Platform Group), Yahoo ha dato vita negli ultimi due anni a 60 nuovi prodotti “per rendere più divertente e semplici le abitudini di tutti i giorni”: ergo anche Yahoo cambia verso e si sbarazza di vecchi armamentari (ma qui i simboli delle ideologie c’entrano poco)…

SERP della Yahoo Directory

SERP della Yahoo Directory

La “mitica” directory di Yahoo ha compiuto 20 anni e, prima di Google e dei suoi algoritmi, era un’ottima raccolta di siti valutati da editor in carne ed ossa. Come sostiene anche Matt Southern (Search Engine Land), essere indicizzati nella directory di Yahoo aveva un valore inestimabile da un punto di vista SEO.

Oggi il suo valore è indubbiamente sceso e, tra poco, sarà pari a zero, ma come si usa tra umani, potrebbe restare in qualità di monumento alla memoria e alla malinconica vena vintage-nerd che rimpiange i bei tempi spesi davanti al tubo catodico.

La directory di Yahoo è finita perché si è consumata con il tempo: i link da directory oggi sono quasi privi di valore (non del tutto vero se le raccolte sono organizzate per tema e non come link farm) e, soprattutto ha perso (da sedici anni circa) la battaglia con Google e i suoi risultati determinati dalla rilevanza dei backlink e dalla qualità del contenuto di siti visitati da robot.

Anche tu, come Southern, pensi che meriti comunque un monumento storico, come se fosse la statua equestre di Garibaldi (pigeons included)?!