Bologna 40125, Italy
+39 347 517 719
info@htware.it

I fattori di posizionamento SEO nel 2014: il libro bianco di Searchmetrics

Fattori di posizionamento per ricerca locale e mobile
Fattori SEO 2014

Fattori SEO 2014

Ogni anno Searchmetrics pubblica uno studio analitico sui fattori che accomunano i posizionamenti più rilevanti sulle pagine dei risultati di una ricerca (SERP).

L’analisi sui fattori di posizionamento SEO per il 2014 è un libro bianco di circa 100 pagine, più approfondito e con diversi nuovi fattori rispetto a quello dell’anno scorso.

“Abbiamo analizzato i primi 30 risultati di Google per 10.000 parole chiave, circa 300.000 URLs”, scrive Marcus Tober – fondatore di Searchmetrics, “su termini di ricerca di tipo informativo”.

Nelle prime tre pagine dei risultati, il team di Tober, ha analizzato le correlazioni, ovvero le caratteristiche che hanno in comune i primi 30 URLs restituiti da Google. Nell’infografica che ti riporto qui sotto, pubblicata anche da Barry Schwartz (Search Engine Land), la correlazione è indicata con un’indice da 0 a 1.

Da notare come nella fascia alta rientri il CTR, ovvero la frequenza di click dalle SERP: uno dei c.d. fattori comportamentali (user signals), insieme alla frequenza di rimbalz0 (bounce rate), che diventa rilevante tra i primi 10 risultati (37%).

Oltre alla correlazione tra i primi 30 risultati, lo studio ha infatti messo in evidenza anche le similitudini tra i primi 10 risultati sulle SERP, in termini di incidenza media (rappresentati in percentuale e con la grafica a bolle).

In cima alle correlazioni rimangono comunque sempre i soliti classici:

1) l’utilizzo di termini rilevanti (fattori on-page): sia come keywords, ma anche in termini di struttura del contenuto sulla pagina all’interno dei tag h1, h2 e description, nella SERP #1.

2) il numero dei backlink (fattori off-page) rimane una correlazione importante, ma tra i primi 10 risultati la ricerca individua un’incidenza altissima dei link interni (circa 130 per risultato) e quindi dell’architettura del sito e dei collegamenti all’interno di un sito web. I link interni sono fondamentali, infatti per attribuire più o meno rilevanza ad un argomento rispetto ad un altro.

3) i fattori tecnici:  la velocità di caricamento rimane un fattore importante e il valore di riferimento per la media dei primi dieci risultati è inferiore al secondo (0,99 s). Da tenere conto che Google Speed considera scarso un TTL (Time To Live o tempo di risposta del server) superiore a 0,5 s.

Ecco l’infografica completa:

Fattori di posizionamento SEO 2014

Fattori di posizionamento SEO 2014