Bologna 40125, Italy
+39 347 517 719
info@htware.it

Più della metà degli utenti di una ricerca da smartphone cerca attività locali

Leggende e verità sulla Local SEO
Smartphone e ricerca locale

Smartphone e ricerca locale

Una ricerca recente di ComScore ha dimostrato come il 78% delle ricerche locali da mobile si concluda con un acquisto off-line e nel giro di poche ore.

Un altro studio, condotto da Ipsos Media CT (sponsorizzato da Google) ha ribadito ulteriormente questi dati, sottolineando l’importanza delle informazioni on line sulle attività locali per gli utenti mobile.

Ipsos ha condotto un sondaggio on line su 4500 consumatori americani concentrandosi su 9 precisi segmenti: automobili,  beni di consumo immediato, prodotti finanziari, servizi locali, informazione e intrattenimento, ristoranti, negozi, tecnologia e viaggi.

Tutti i dati sono stati raccolti tra dicembre 2013 e gennaio 2014.

Il sondaggio ha rilevato che l’88% degli utenti da smartphone e l’84% dei possessori di tablet effettua ricerche locali: la maggior parte delle query digitate sono dominate da domande sugli orari, l’indirizzo e la disponibilità di prodotti.

Le persone utilizzano le ricerche locali prevalentemente per acquisti dell’ultimo minuto, ma attraversano tutte le fasi del ciclo di acquisto. Le ricerche locali sono effettuate sia da casa, ma anche mentre gli utenti si trovano per la strada diretti ad effettuare un acquisto.

Ricerche per informazioni locali

Ricerche per informazioni locali

Ricerche locali nelle fasi di un processo di acquisto

Ricerche locali nelle fasi di un processo di acquisto

In modo sorprendente la ricerca ha scoperto che, nel sottoinsieme di coloro che utilizzano un motore di ricerca mentre si recano a fare acquisti, la maggioranza di quelle ricerche (56%) sono condotte con un intento locale.

Inoltre Ipsos ha rilevato che le conversioni dopo una ricerca locale sono 2 volte più probabili rispetto a una ricerca non-locale.

E in aggiunta è stato dimostrato come la metà degli utenti che utilizzano uno smartphone abbia visitato un negozio presente on-line entro le 24 ore successive alla ricerca effettuata.

Un’altra scoperta interessante è che una ricerca su tre condotta da uno smartphone avviene appena prima di visitare un negozio reale e la maggior parte di queste visite (reali) avviene entro un raggio di 7 chilometri rispetto alla posizione dell’utente.

Acquisti dopo una ricerca locale

Acquisti dopo una ricerca locale

Un’altra parte della ricerca di Ipsos è invece dedicata alle preferenze rispetto alla pubblicità nella ricerca da mobile: lo studio rileva come i consumatori preferiscano annunci basati sulla loro zona e 4 utenti su 5 preferiscono annunci personalizzati sulla loro città o sulle immediate vicinanze.

Le informazioni locali negli annunci

Le informazioni locali negli annunci

Benché la maggior parte degli inserzionisti su AdWords non utilizzi frammenti di informazioni locali, Ipsos ha dimostrato come circa il 60% dei proprietari di dispositivi mobili abbia mostrato interesse verso queste informazioni negli annunci. Tra le principali sono segnalate: l’indirizzo, le indicazioni stradali, il numero di telefono e il pulsante per poter effettuare subito una telefonata.

Questi sono i dati fondamentali che emergono da questo studio:

1) Circa il 90% degli utenti mobile ricerca informazioni locali.
2) La loro aspettativa è di trovare risultati facilmente localizzabili.
3) Sono utenti di elevata qualità che effettuano spesso acquisti (offline).
4) Chi si occupa di marketing deve ottimizzare il sito web con informazioni locali complete per soddisfare le aspettative di questi utenti.
5) Gli inserzionisti di AdWords devono utilizzare le snippet locali per personalizzare i loro annunci.