Bologna 40125, Italy
+39 347 517 719
info@htware.it

Rientrato l’allarme per il Penguin 3.1: Google conferma la coda dell’ultimo lancio

Falso allarme per un Penguin 3.1
Falso allarme per un Penguin 3.1

Falso allarme per un Penguin 3.1

Il tacchino ripieno sulla tavola si è raffreddato, ma non è stato per il gelo portato da una nuova versione del Pinguino.

Dopo il fermento registrato nei forum di Black Hat (e non solo) dalla nostra sentinella per eccellenza, al secolo Barry Schwartz (Seroundtable), Google ha confermato che gli spostamenti e le modifiche registrate durante il week-end più caldo del consumo americano non appartengono a nessun Google Penguin 3.1, ma sono solo strascichi di un lancio ormai partito sei settimane fa (17 ottobre 2014).

Nel giorno del Ringraziamento, esatto quella festa che viene prima del Black Friday e del Cyber Monday, dove gli americani di tutte le razze si ritrovano di fronte a un tacchino innocente (vestito da pellerossa), Schwartz ha raccolto dozzine di segnalazioni e discussioni su un’inspiegabile Google Dance (subito frettolosamente etichettata come una nuova versione del Pinguino) consumata nell’arco di un week-end.

La sorpresa di tutti gli esperti sui forum non è stata tanto per il presunto nuovo rilascio, ma per il fatto che sia avvenuta durante un giorno festivo: Schwartz ricorda infatti che Google non ha mai lanciato i suoi aggiornamenti principali durante i periodi di festa e soprattutto in periodo così caldo per i consumi come questo…

Black Hat Forum sul Pengin 3.1

Black Hat Forum sul Pengin 3.1

La sorpresa migliore però non è stata per il grande “gelo”: spulciando tra i post, quello che emerge non è un bagno di lacrime e sangue.

A quanto pare l’ondata di riposizionamenti ha “colpito” quasi tutti i siti che avevano subito penalizzazioni durante il primo lancio del nuovo aggiornamento, avvenuto 6 settimane fa, ma non si è trattato di una nuova mazzata: anzi, la novità è che alcuni siti precedentemente penalizzati sono stati riabilitati.

I dubbi sugli annunci (ma sopratutto le conferme) di Google sono leciti: se ricordi bene, John Mueller aveva previsto un tempo di un paio di giorni per la corsa di Google Penguin 3.0 e invece… eccoci qui a commentare quasi due mesi dopo gli “strascichi” di quella corsa breve.

La cosa più strana, e che lascia effettivamente supporre l’intervento di un qualche ingegnere di Google nel mentre, è il ripescaggio dei perdenti nel girone di andata: possiamo ancora chiamarlo Penguin 3.0, ma sembra ovvio che almeno un cambio gomme (e una registrata ai freni!) l’abbia subita…

E tu cosa ne pensi? Hai notato danze impreviste nei tuoi siti in quest’ultimo week-end e, soprattutto, hai notato riabilitazioni improvvise nelle SERP di siti penalizzati a metà ottobre?